Home » Prestiti Personali » Prestiti viaggi Sardegna: quali sono i requisiti e come ottenerli?

Prestiti viaggi Sardegna: quali sono i requisiti e come ottenerli?

Prestiti personali e prestiti viaggi Sardegna

Caldo e prestiti per vacanze. È questo il binomio che ha caratterizzato l’estate 2015. Stando ai dati elaborati da Facile.it e Prestiti.it, le linee di credito concesse nei primi sei mesi dell’anno per finanziare viaggi e vacanze ammontano a circa 26 milioni di euro.

Una cifra molto alta, ma che in realtà rappresenta solo 0,82% dei prestiti richiesti nel nostro Paese. Quota che si è lievemente ridotta rispetto al 2014. Contratto in misura maggiore l’importo medio richiesto, che in un anno è passato da 5300 euro a 4200, praticamente un calo del 20%.

I prestiti viaggi però sono poco diffusi in Sardegna, che risulta una delle Regioni italiane in cui i finanziamenti per viaggi e vacanze hanno meno incidenza. Molto diffusi invece i prestiti personali che nel primo semestre dell’anno sono aumentati del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2014.

I residenti di Sassari, Nuoro, Oristano, Olbia – Tempio, Cagliari e delle altre provincie sarde che desiderano finanziare un viaggio di lavoro, a scopo formativo, o una semplice vacanza, possono dunque ricorrere ai prestiti personali. Vediamo quali sono i requisiti necessari.

Come ottenere prestiti per viaggi non finalizzati

I prestiti viaggi rientrano nella categoria dei finanziamenti finalizzati, ossia legati all’acquisto di un certo bene o servizio, che ne costituisce la garanzia. In altre parole la somma concessa può essere utilizzata per altri scopi. Limitazione che non sussiste invece con i prestiti personali.

Questi ultimi infatti consentono di spendere liberamente il capitale concesso dalla banca. A differenza di quanto accade con i prestiti finalizzati inoltre non entra in gioco la figura del convenzionato. Il contratto viene infatti concluso direttamente tra istituto di credito e beneficiario, che sono gli unici soggetti interessati.

In questo modo il cliente potrà richiedere un importo maggiore a quello necessario per il viaggio, al fine di sostenere anche opere di altra natura o far fronte ad impreviste necessità economiche. Il rimborso del credito avviene tramite un piano di ammortamento a rata costante e tasso fisso.

Generalmente la concessione di un prestito personale non è subordinata alla presenza di garanzie reali come diritti di pegno o di ipoteca su beni di proprietà. Sarà sufficiente dimostrare la presenza di un reddito fisso tale da consentire il rimborso del debito.

Prestiti viaggi e vacanze su cessione del quinto

In caso il profilo del cliente non sia sufficiente a garantire il prestito, la banca può richiedere la presentazione di garanzie aggiuntive come la cambializzazione del prestito o la firma di un

coobbligato o di un terzo fideiussore, che si faccia garante del prestito.

Una valida alternativa al prestito personale è rappresentata dalla cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Una particolare forma di finanziamento riservata a lavoratori dipendenti e pensionati che prevede il rimborso del credito attraverso decurtazione diretta della rata dallo stipendio.

La detrazione della rata avviene, con cadenza mensile, ad opera del datore di lavoro o dell’ente previdenziale che eroga la pensione. Come lascia intendere il nome, la cessione del quinto prevede una rata mensile massima pari alla quinta parte dello stipendio o della pensione del richiedente al netto delle tasse. Anche in questo caso tasso e importo della rata sono costanti nel tempo.

Prestiti Pensionati in Sardegna