Home » Prestiti Personali » Prestiti per Ferrovie dello Stato Sardegna

Prestiti per Ferrovie dello Stato Sardegna

Prestiti per Ferrovie dello Stato: come ottenere un finanziamento

Ferrovie dello Stato SpA è il principale gestore e operatore del sistema ferroviario italiano. Con una rete ferroviaria di 16.755 km, le Ferrovie dello Stato offrono un servizio capillare in tutte le regioni italiane, incluse le Isole. In Sardegna sono servite 41 località con un totale di 178 treni al giorno.

La società è a partecipazione statale totale, condizione che consente ai dipendenti delle ferrovie (nel 2014 se ne contavano complessivamente 69.631) di accedere a prestiti a condizioni agevolate grazie alle convenzioni sottoscritte con i vari istituti di credito.

I finanziamenti in convenzione però possono prevedere requisiti molto stringenti. Ma cosa fare se non si può accedere ai prestiti in convenzione? Quali sono le alternative sul mercato?

Prestiti per Ferrovie dello Stato caratteristiche della cessione del quinto

Quanti sono assunti presso Ferrovie dello Stato Spa con contratto di lavoro dipendente possono ricorrere ai prestiti su cessione del quinto. Una particolare tipologia di prestito personale, che prevede il rimborso delle rate tramite decurtazione diretta dalla busta paga.

La detrazione avviene ad opera del datore di lavoro del beneficiario che si impegna a versare le rate a favore dell’Istituto che ha erogato il prestito, fino alla completa estinzione del debito. Si parla di cessione del quinto perché l’importo massimo della rata non può superare la quinta parte dello stipendio mensile del richiedente al netto delle tasse.

Il tasso di interesse è fisso mentre l’importo massimo finanziabile viene definito in base alla retribuzione mensile, all’anzianità lavorativa e al TFR cumulato dal richiedente. Quest’ultimo rappresenta infatti una forma di garanzia per la banca erogatrice di fronte ai rischi di infortunio, perdita del lavoro o morte del richiedente.

Al fine di salvaguardare le garanzie offerte all’istituto erogatore, la normativa vigente stabilisce che il debitore non possa chiedere anticipi sul TFR per l’intera durata del finanziamento.

Prestiti per Ferrovie dello Stato su cessione del quinto

A tutela del prestito è prevista anche la sottoscrizione di un’assicurazione obbligatoria contro rischio vita e rischio impiego. Polizza che in caso di insolvenza garantisca la copertura del debito residuo eventualmente eccedente il TFR.

Per la stipula della polizza è generalmente richiesto il rispetto di alcuni requisiti, quali la presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e un’anzianità lavorativa minima, che varia in base ai criteri fissati dalla compagnia assicurativa.

Di norma anche l’azienda presso cui è assunto il richiedente deve soddisfare alcuni criteri di ammissibilità (ad esempio un numero minimo di dipendenti, un capitale sociale superiore a una somma minima stabilita, ecc.), tuttavia nel caso dei dipendenti di Ferrovie dello Stato tali controlli risultano superflui.

Prestiti Pensionati in Sardegna